Allenamento winter-trail

Grosso allenamento trail oggi. Il mio primo allenamento in condizioni pienamente invernali. L’altro giorno, leggendo il bel forum di www.ultratrail.it, mi imbatto in una "offerta" di allenamento di Giovanni. Mi lascio guidare dall’istinto e come sempre mi accade ci azzecco! Stamattina parto dal Mugello, il termometro mi consegna un impietoso -6°C, per fortuna dietro ho vestiario pesante, cambi asciutti e c’è un bel sole.  ricalca una parte della Ecomaratona dei Laghi, fatta a luglio. il panorama è stavolta leggermente diverso. Il lago non è più affollato di turisti bensì solo di grossi aironi che fuggono appena ci vedono mentre giriamo attorno al lago. Un ramo del lago finisce e ci immettiamo in una profonda valle molto fredda, il fondo ormai è quasi solo di neve e ghiaccio.

Comincia la salita che ci porta in quota a circa 1100m. Non è pendente e la corriamo tutta, io a fatica perchè il mio collega di trail è tantino più veloce di me e soprattutto chiacchieriamo tutto il tempo. Valico l’Appennino, arrivo al lago Brasimone, incontro Giovanni e dopo i convenevoli e un salutare caffè partiamo, sono le 9  e la temperatura è sui -4. Il giro trail che ci apprestiamo a fare Arriviamo in quota sul lungo crinale che già conosco per averlo fatto alla gara di Luglio. Mentre allora si poteva sentire il profumo dei fiori e il ronzare degli insetti, ora c’è solo il suono delle nostre voci, ovattato dalle nevi.

Qualche lastra di ghiaccio ogni tanto ci costringe a fare attenzione, cado comunque un paio di volte con qualche ammaccatura. Il giro prosegue, con calma ci fermiamo ogni tanto ad ammirare il panorama del versante toscano, oppure del lago visto stavolta dall’alto. Il ritmo non è poi così tranquillo, la neve è spesso segnata e i passi devono essere corti e agili, ma in genere la morbidezza porta a una grossa fatica muscolare. Dopo 1h20 siamo ben oltre metà percorso e inizia il grosso della discesa. Torniamo nei pressi del lago, che ovviamente non giriamo sulla comoda strada della centrale ENEL ma su un sentiero estremamente impervio con un robusto tappeto di foglie, molto pericoloso fra l’altro (meglio la neve) Dopo 2h40′ micro-soste comprese il giro finisce. Fa sempre freddo (siamo intorno a 0°C) ma un gelido solicello limpido dà un pò di sollievo. Finisce così il mio primo trail invernale, 2h40′ con oltre 20Km percorsi su un percorso aspro con moltissimi saliscendi. Divertentissimo però, da ripetere sicuramente, e presto.

5 pensieri su “Allenamento winter-trail”

  1. Leo, devo dire con un pizzico di invidia che è stato un bel trail !! Qui in trentino oggi mi sono sciroppato 30 km in montagna senza vedere un pizzico di neve !! Bravi !!

  2. Bravo Leo! Immagino che stare dietro a Giovanni non sia stato facile… 😉 Ci rivediamo il 3 febbraio su quei percorsi! Buon anno, Simone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *