Fartlek collinare, con diluvio

   Solo 4 giorni dopo la traversata dei colli euganei , ho metà pomeriggio libero e mi dedico a un bell’allenamento tosto: 1h30′ di fartlek collinare, in pratica 6 volte 10′ veloci con 5′ di recupero lento ma non completo. Un allenamento duro che adoro, in quanto alle variazioni indotte dall’altimetria si sommano quelle del fartlek, quindi può capitare – come in gara – di doversi riposare in salita quindi in condizioni non favorevoli. Percorso collinare, molto asfalto purtroppo, 450m di dislivello. Nel tratto finale inizia a diluviare, fa quasi paura, comunque finisco e col defatigamento vengono 20Km. Al termine sono completamente svuotato, anche a cena ho fame ma mangio poco, si vede che non avevo recuperato completamente da domenica scorso: poco male, così è più allenante, in genere essendo un allenamento a sensazione si rischia di farlo facile, invece stavolta è stato "giusto". E le colline fiorentine di questa stagione alla fine del pomeriggio sono splendide. E ora 3 giorni di riposo, mi vado a rilassare un pò dalle parti di Merano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *