Quando i media si inventano la notizia

Leggetevi il diario di Nones e Kehrer di ritorno dal Nanga Parbat.
Commovente la scoperta della morte del loro compagno più esperto, del loro leader. Commoventi i loro ricordi, le loro riflessioni.
Incredibile il loro racconto quando dice che non avevano chiesto aiuto, che anche i famosi viveri e gas per sciogliere la neve li hanno abbandonati perchè non ne avevano bisogno.
Comincia qui il nostro calvario mediatico. Non avevamo capito il casino che era scoppiato in Italia. L’avessimo saputo non avremmo telefonato da lassù. (Walter e Simon)
In pratica, i media hanno gonfiato la notizia della tragica fine di un alpinista facendola divenire una tragedia del soccorso di 2 sventurati che invece avevano ancora energie e lucidità per farcela da soli.
Ma farsi i cazzi propri, eh?!?
Ma si sa, la montagna assassina fa sempre notizia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *