Maratonina di Tavarnelle

La maratonina di Tavarnelle è stata la mia prima mezza maratona. Oramai tanti anni fa. Allora mi sorpresi per una buonissima e inaspettata prestazione, che negli migliorai finchè divenne una delle mie gare preferite, che più si adattavano. Quest'anno ci son tornato, più che altro per reincontrare gli amici della squadra "il Ponte" di Scandicci che mi hanno salutato calorosamente (grazie ragazzi!) non credendo alla mia apparizione dopo tanti mesi lontano dalle gare su strada. Condizioni di forma scarsucce, mi aspettavo un tempo vergognosamente lento. Dopo il primo terzo di gara, che ha oltre 200 metri di dislivello in discesa, però ho sentito ruggirmi dentro qualcosa. Conoscendo il percorso mi ero risparmiato. All'attacco della salita al 7° Km, dicevo, ho sentito i cavalli fremere: quella bellissima sensazione per cui sai di avere benzina e hai intenzione di castigare tutti. Inizio così la mia rimonta in progressione, inesorabile su per i tornanti dalla Sambuca Val di Pesa, fino all'adorato falsopiano che porta a San Donato in Poggio. Mica è finita, nuova discesa molto leggera, insidiosa perché si rischia di bruciare energie, e poi gli ultimi 5Km abbondanti in prevalente e lenta inesorabile ascesa dove ho dato il meglio, come spesso mi è riuscito in questa gara. Finale a tutta e volata vinta: gara in paurosa rimonta, dopo i primi 500 metri non ho subito un sorpasso. Considerazioni: 1. sempre bello correre in queste colline ai margini del Chianti, giornata soleggiata e fresca, colori favolosi. 2. i percorsi su salite lievi, non ripide, e frequenti falsopiani sono quelli che mi si addicono di più: ulteriore conferma 3. non ci sono cristi, nonostante il tanto trail per caratteristiche fisiche sono uno stradaiolo. Temo che nel trail non farò mai benissimo 4. brillantezza però sempre poca: dovrei darci dentro con allenamenti di qualità, ma la voglia è poca 5. ma quanto è corta una gara di 21 Km e di meno di 1h45'??? Dopo il Passatore, dopo tante Ecomaratone, correre 1h44' su strada in assetto mentale competitivo è un'inezia. Sono arrivato al traguardo e mi pareva di essere appena partito. Oramai sono un ultra_ in tutti i sensi. Ma la strada per migliorarmi passa anche dal velocizzarmi pure sul breve.

Maratonina di Tavarnelle 2010

http://www.everytrail.com/swf/widget.swf
Map your trip with EveryTrail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *